oppure fai la login con:

Limpostazione di connessione API non funziona. provare a cambiare impostazione da lopzione del modulo o controllare le impostazioni di php.ini per(cURL support = enabled OR allow_url_fopen = On)

Login
vai alla Omnipage QuiSiamo!
I tuoi annunci

Scegli la Lingua


Percorso

SiteMap


Pubbli Spot


  • Contatta quisiamo.it
  • Clicca per contattare l'Antiga Sciamadda
  • Contatta quisiamo.it
  • Contatta quisiamo.it
  • Contatta quisiamo.it
Previous Next

Files Sharing

Utenti


Lista Utenti

Ultimi utenti registrati:

  • Stevenpaymn
  • AlvaroLoume
  • Anthonynum
  • Marshallacl

Utenti on line:

Abbiamo 183 visitatori e nessun utente online


Utenti e Visite


Visitatori
97
Articoli
82
Web Links
11
Visite agli articoli
218272


Ti piace il nostro sito?

Metti il codice QuiSiamo! nel tuo sito

Clicca qui per votare
QuiSiamo! è su
   Google+   

La Chat Qui Siamo!

affiliato ciao.it


Oggi in evidenza

Book Library

 

 Book Library! I vostri libri online!

 Note generali   e  modalità d'uso

   è 
arrivato!

Link sponsorizzati

Internet: tutte le truffe di Natale!

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Voti)

(sono 12 come gli apostoli)  L'angolo legale

Il consiglio dell'esperto resta sempre lo stesso, eppure malgrado la facilità di capire se si tratta di una truffa o no, soprattutto sotto Natale gli imbrogli in rete imperversano e la gente ci casca. Se quindi ricevete una mail oppure vi trovate su un sito sconosciuto dove vi si chiede di cliccare un link e non sapete cosa fare, riflettete un attimo, perché la risposta al vostro dubbio è semplice.

Prima di cliccare, basta passate il mouse sopra il link e vedrete da una parte comparire il contenuto del link stesso; sulla maggior parte dei browser si tratta di una scritta che compare in basso a sinistra: leggetela. Esempio: vi scrive Facebook e vi dice di cliccare, voi passate il mouse e se nella finestrella invece di "http://facebook.com" compare "http://bandabassoti.com/facebook" non avrete dubbi: è un imbroglio!

Le informazioni riportate qui sono prese da un sito in un certo qual modo “sponsorizzato" da quisiamo.it. L’unica perplessità nasce dal fatto che a divulgarle sia stata quella McAfee “esperta di sicurezza” che in fondo negli ultimi anni non è che abbia dato grandi dimostrazioni di meritare gli allori del suo illustre passato, a beneficio di case ben più sicure e affidabili. Ma questo non invalida il contenuto delle informazioni preziose qui dettagliate.

Perché “soprattutto” sotto Natale? Ma perché la smania da regalo che prende tutti malgrado la crisi, abbassa il livello di attenzione della gente di fronte agli acquisti on line, rendendola più facilmente vittima delle truffe di internet. Anzi è proprio la crisi a facilitarle, perché la gente cerca di risparmiare e molto spesso le offerte sul web sono molto più appetibili dello stesso outlet di turno.

Così, dice il sito la leggepertutti.it:  McAfee, azienda specializzata nella sicurezza informatica, ha stilato un elenco dei 12 reati più diffusi e preoccupanti commessi durante le festività di dicembre, dando anche 5 buoni consigli per una navigazione più sicura. Solo su questi ultimi stenderei un velo "impietoso",  per la loro balanità e ovvietà,  ma  le truffe, quelle vi consiglio di leggerle.

1. Occhio alle donazioni  (Phishing beneficienza)
Durante Natale, gli hacker sfruttano la generosità dei cittadini inviando email che sembrano provenire da enti di beneficienza. Si tratta invece di siti web fasulli creati solo per acquisire donazioni o i numeri di carta di credito.

2. Fatture fasulle da servizi di consegna volti a sottrarre denaro

Spesso vengono inviate per email fatture false o notifiche di consegna che sembrano arrivare da Federal Express, UPS o il servizio doganale degli Stati Uniti. Il truffatore, in questi casi, chiede i dettagli della carta di credito per il riaccredito sul conto dell’utente di un importo da restituire. 

3. Facebook e Social Networking: un criminale informatico ti chiede l’amicizia
I criminali inviano email di “Nuova richiesta di amicizia” che sembrano autentiche e provenire da parte di siti di social network. Attenzione a cliccare sui link contenuti nelle mail perché può portare all’installazione automatica di malware sui computer e sottrarre informazioni personali

4. I biglietti di auguri natalizi elettronici

I ladri criminali guadagnano sui consumatori che inviano biglietti natalizi elettronici. Nella scorsa stagione festiva, McAfee Labs (e mica solo loro ndr) ha scoperto un worm mascherato da bigliettino elettronico Hallmark e da promozioni festive di McDonald’s e Coca-Cola. Attenzione anche ad aprire agli allegati di posta a tema natalizio in formato PowerPoint: anche quelli potrebbero contenere virus. 

5. Bigiotteria di “lusso” a prezzi esorbitanti

Circola in rete una nuova campagna festiva che porta gli acquirenti su siti fasulli di malware che offrono regali lussuosi “scontati” di grandi firme come Cartier, Gucci e Tag Heuer. Gli acquirenti vengono spinti ad acquistare prodotti di grandi marchi (in realtà fasulli) che non riceveranno mai.

6. Furto d’identità online
Mentre gli utenti fanno acquisti e navigano su hotspot aperti, gli hacker possono spiare la loro attività nel tentativo di rubare le loro informazioni personali. McAfee suggerisce agli utenti di non fare mai acquisti online da un computer pubblico o utilizzando una rete Wi-Fi sprotetta. 

7. Testi dei canti natalizi
Esistono siti web fraudolenti a tema natalizio per colpire coloro che cercano una suoneria o uno sfondo per il PC a tema natalizio, i testi dei canti natalizi o uno screen saver a tema. Scaricando file a tema festivo si può infettare il PC con spyware, adware o altro malware.

8. Offerte fasulle di lavoro inviate per email 

I truffatori approfittano dei disoccupati alla ricerca di un lavoro con la promessa di facili guadagni operando da casa. Una volta che gli interessati hanno inviato i propri dati e pagato la quota di “avviamento”, gli hacker sottraggono denaro invece di dar seguito all’opportunità di impiego promessa.

9. La frode dei siti di aste
I criminali informatici spesso si nascondo furtivamente sui siti di aste. Bisogna prestare attenzione alle occasioni sui siti di aste che sembrano troppo generose, perché spesso tali acquisti non vengono mai consegnati all’acquirente.



10. Le truffe password stealing
Il furto di password dilaga durante il periodo festivo, poiché i ladri utilizzano strumenti a basso livello per scoprire la password di un utente e inviare malware per registrare le battute sulla tastiera del Pc, una tecnica denominata keylogging. Una volta che i criminali hanno avuto accesso a una o più password, possono accedere ai dettagli bancari o della carta di credito dei consumatori e svuotare i conti in pochi minuti.

11. Le truffe delle email bancarie
(Phishing classico ndr)
Con email che sembrano inviate dal proprio istituto bancario, il consumatore viene invitato a comunicare i propri dettagli bancari. Si chiede agli utenti di confermare le informazioni relative al conto bancario, inclusi nome utente e password, con l’avviso che se non forniranno tali informazioni l’account verrà chiuso. Si tratta di una truffa che viene portata a buon fine più facilmente a Natale, per la maggiore frequenza di accesso ai propri conti correnti da parte degli utenti.

12. I tuoi file in cambio di un riscatto: le truffe “Ransomware”
Gli hacker si comportano come rapitori virtuali per sequestrare i file e cifrarli, rendendoli illeggibili e inaccessibili. Il truffatore trattiene in ostaggio i file dell’utente chiedendo il pagamento di un riscatto per restituirli.

E infine...

I cinque consigli (tanto per ridere ndr)

Ecco i cinque consigli "messi a punto" da McAfee al fine di prevenire i danni da frodi informatiche natalizie.

Non fare mai clic sui link inclusi nelle email  (praticamente la mail diventa come un fax...ma non era questa la sua forza? L'interattività immediata? Figuriamoci, noi pensiamo che basti prima guardare “dove”  questo link porta come detto sopra...in ogni caso se ve la mandiamo noi, cliccate tranquilli :) ndr)
Consulta direttamente il sito web di un ente benefico o di un’azienda digitando l’indirizzo nel browser o utilizzando un motore di ricerca. Non cliccare mai su un link incluso in un messaggio di posta elettronica.

Utilizzare software di sicurezza aggiornato (certo, se vi tenete ad-aware del 2000 ne prenderete di spywares, ma manco foste dei mongoli… ndr)
Proteggi il tuo PC da malware, spyware, virus e altre minacce con suite di sicurezza aggiornate.

Fare acquisti e transazioni bancarie utilizzando reti sicure (nessuna rete è davvero sicura, ma alcune più di altre, e  se invece si usassero sempre “ricaricabili”? Sarebbe la fine dei furti di carte online ndr)
Conviene effettuare il controllo del proprio conto bancario o fare acquisti online utilizzando reti sicure a casa o in ufficio, sia wireless che via cavo. Le reti Wi-Fi dovrebbero essere sempre protette da password in modo che gli hacker non possano accedervi e spiare la tua attività online.

Inoltre, ricordati di fare acquisti solo su siti web il cui indirizzo inizia con https:// invece di http:// (praticamente uno su cento ndr)

Utilizzare password diverse (certamente è anche il metodo più sicuro per avere 50 password diverse in giro e dimenticarsele tutte ndr)
Non utilizzare mai le stesse password per diversi account online. Diversifica le password e utilizza una combinazione complessa di lettere, numeri e simboli.

Usa il buon senso (volevamo ben vedere che ci consigliassero di usare un senso imbecille… nfr)
Se hai il dubbio che un’offerta o un prodotto non siano legittimi, non cliccare. I criminali informatici si nascondono dietro molte delle offerte che sembrano “buone” sul web, perciò sii cauto quando effettui ricerche o acquisti online.

Bene, tanto per dire le cose serie, con un sorriso. E lasciamo stare i guru, il web è molto più semplice se si sa come affrontarlo. Ma ricordiamoci: l’importante è sempre tenere gli occhi aperti, come quando si attraversa la strada. Semplice, no? E buone prossime festività a tutti!

Qui Siamo!

articolo tratto da
http://www.laleggepertutti.it/18137_le-12-truffe-natalizie-su-internet-piu-diffuse

Commenti   

 
0 #2 QuiSiamo! 2012-11-22 19:29
Grazie. quest'anno si annunciano più agguerriti che mai.
Citazione
 
 
+1 #1 Antonia 2012-11-22 16:36
Sicuramente un'ottima cosa diffondere queste notizie di truffa, ciao!
Citazione
 

 

Cerca nel Sito


Cercaci anche su
   Google+   

Mailing News List

Ultime dal forum

Spazio consigli


  • Renzo Casella Serravalle Scrivia
  • Elisa Lista Nozze

Calendario Eventi


Dicembre 2017
D L M M G V S
26 27 28 29 30 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6

Cerca Eventi



I vostri Feedbacks




Nuovapoesia

Salottino Letterario

Vetrine sul Web

Mr Link      Allidalli.it Directory
Page Speed 0.80 Seconds

Provided by iJoomla SEO

Upload/download files/libri



 
browsers consigliati

segnalato da 

Mystartpage

NonSoloTigullio.com

 

Grazie a...

segnalato da 

ProfDirectory - directory web

Page Ranking Tool Cristiano Sias Informatica
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione(Art.21-C.I.)
Copyright© 2017 QuiSiamo! di Cristiano Sias.  Tutti i diritti riservati.  CMS Joomla! Software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Il template The Ocean è stato progettato da Hilliger Media per Joomla! e personalizzato da Cristiano Sias (Copyright © 2011-2012).

Traduci la pagina: