pubblicità

pubblicità

           

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

L'amministratore  di un gruppo,  su Facebook o altrove,  o un blogger,  sono essi stessi direttamente e penalmente responsabili dei contenuti denigratori pubblicati da altri utenti, solo perché amministratori aventi la disponibilità del gruppo e dei contenuti pubblicati?

Pur attraverso i contorsionismi legislativi che solo la Giustizia italiana sembra divertirsi a creare, la risposta contenuta in una recente giurisprudenza, di cui alleghiamo la sentenza, per chi ha voglia di leggersi le 11 pagine, sembra essere inequivocabilmente .

http://www.giurisprudenzapenale.com/wp-content/uploads/2016/09/gruppi-facebook-miglio-gp_2016_9-1.pdf

Quanto stabilito è fin troppo chiaro: “la...

Link sponsorizzati

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Facebook  è  la comunità social network più diffusa in Italia  e nel mondo e ormai non si iscrivono più solo i ragazzi  ma soprattutto le persone adulte e persino anziani. Aiuta a mantenere i contatti con amici, vicini e lontani, leggere le notizie dei principali giornali e delle testate...

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Non c'era una volta... nel senso che non era proprio così, come oggi, l'informatica degli eroi e dei pionieri. Per scrivere un programma informatico ci volevano metri di tabulati e mesi di tests, le scarse capacità dei browsers e I Nuovi Sitile basse prestazioni volevano pagine leggere, di poche...

pubblicità

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to Twitter