pubblicità

pubblicità

           

1 1 1 1 1 Voti 0.00 (0 Voti)

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il mestiere del massaggiatore è senza dubbio gratificante e diventarlo può essere comunque qualcosa di complesso. Lavorare nel mondo dell’estetica, al giorno d’oggi non è affatto semplice: bisogna innanzitutto lavorare sodo per cercare di raggiungere una certa professionalità e notorietà ma è necessario anche contrastare una serie di validi competitor. In particolar modo a causa del fatto che questo settore sta diventando via via sempre più competitivo.

Tuttavia nulla è impossibile, nemmeno aprire una scuola di massaggio. Ecco perché in questa guida abbiamo deciso di spiegarvi come fare.

  • Fare corsi specializzati

Per fare i massaggiatori non è necessario ottenere nessun tipo di laurea, bensì basta solo frequentare dei corsi specifici. Difatti, ce ne sono di diversi in differenti scuole di massaggio: dai corsi per massaggi sportivi, a quelli olistici fino ad arrivare ai più comuni anticellulite. Ovviamente, nel momento in cui si sceglie la scuola di massaggio è importantissimo valutarne l’affidabilità: questo perché, per diventare esperti massaggiatori è necessario comunque ottenere degli attestati che giust’appunto attestino la vostra preparazione. In caso contrario, sarebbe bene evitare di affidarsi a centri davvero poco seri.

  1. E per aprire un centro di massaggi?

Se, dopo aver ottenuto il vostro attestato, avete subito intenzione di aprire un centro massaggio, è necessario in questo caso ottenere un diploma di fisioterapista ma anche di estetista. Nonostante queste figure lavorino comunque nel benessere (parliamo in particolar modo per la figura di fisioterapista) non necessitano di un iscrizione all’Albo e nemmeno di un presunto Esame di Stato. La cosa più importante è ottenere più specializzazioni e diplomi possibili, in modo da evidenziare un’ampia preparazione in materia di salute e benessere.

  1. E per i professionisti in proprio?

Se non riuscite a trovare lavoro come dipendenti in un centro massaggio, potete ad esempio decidere di mettervi in proprio. In questo caso, dovete semplicemente aprire una partita IVA e iniziare a creare una vostra rete di contatti. È bene sottolineare, però, che aprendo una partita IVA potreste affrontare una serie di sgravi fiscali e questioni burocratiche inevitabili per poter riuscire a lavorare in autonomia ma sempre nel pieno rispetto delle leggi.

Collegati o registrati per discuterne sul forum o lasciare un commento

Link sponsorizzati

pubblicità

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to Twitter