pubblicità

pubblicità

Link sponsorizzati

1 1 1 1 1 Voti 0.00 (0 Voti)

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Sessanta giovani si sono dati battaglia ieri a Vignole Borbera dalle 10 alle 19 davanti a un pubblico appassionato e partecipe di ogni età, in una maratona di calcio a 5 senza precedenti, in cui la ricorrenza dell'amico scomparso offriva lo spunto alla condivisione del pensiero di "com'era una volta lo sport e lo stare insieme".

L'allegria, la passione e l'agonismo sono stati protagonisti e non è mancata la bravura e lo spettacolo, eppure l'assenza di ammonizioni e di interventi del supporto medico della Croce Rossa, unitamente all'attenzione e l'entusiamo degli organizzatori e partecipanti, non hanno fatto che sottolineare uno sguardo al futuro positivo delle nuove generazioni spesso poco notato dalle "vecchie", nello spirito del ricordo e del rispetto.

Adolescenti, studenti, lavoratori, padri di famiglia insieme in una giornata speciale ringraziano gli organizzatori che si esprimono così: "La festa l'hanno fatta loro, noi non siamo che gli ospiti di questa bella competizione. Nessuno oggi voleva perdere, per onorare al meglio il ricordo di Marco, anche nelle gare dove il divario agonistico e/o di classe era evidente; e alla fine siamo noi a ringraziare perché, senza voler fare tanta retorica, è stato come un abbraccio, sicuramente da ripetere, tra amici e contendenti, perché anche lui avrebbe voluto che si rinnovasse quest'idea di vita, pace e aggregazione in fondo molto semplice: avversari appunto, e non nemici."

Link sponsorizzati

pubblicità

             

pubblicità

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to Twitter